Blog Blog

Eugenio De Rose al Premio delle Arti di Fisarmonica del Conservatorio di Pescara.

0 Commenti
1344
21 set 2017

Al Premio delle Arti del Conservatorio di Musica "Luisa D'Annunzio" di Pescara dei giorni di venerdì 22 e sabato 23 settembre parteciperà anche Eugenio De Rose del Conservatorio di Musica "Domenico Cimarosa" di Avellino, allievo del Maestro Giuseppe Scigliano. Qui di seguito una breve intervista per conoscerlo meglio.

1. Eugenio ci racconti come e quando è nata la storia d'amore con questo fantastico strumento chiamato Fisarmonica?

La mia storia inizia più o meno all'età di 6 anni. Ho avuto la fortuna di avere in famiglia mio zio Paolo, un appassionato fisarmonicista e mio primo Maestro, così mi sono avvicinato a questo curioso strumento e per gioco ho intrapreso lo studio della fisarmonica. Con il passare del tempo la curiosità si è trasformata in passione.. Ed eccoci qua!

2. Ci racconti in breve la tua storia musicale?

Come già accennato ho mosso i miei primi passi sotto la guida di mio zio, con il passare del tempo è nata in me la passione per la musica classica, che mi ha spinto a intraprendere gli studi in conservatorio. Attualmente sto terminando il Triennio di I livello sotto la guida del Mº Giuseppe Scigliano.

3. Cosa significa per te suonare la Fisarmonica?

La Fisarmonica è lo strumento con cui cerco semplicemente di trasmettere le mie emozioni e le mie sensazioni a chi mi ascolta.

4. Dall'ingresso nei Conservatori Musicali nel 1992 ad oggi la Fisarmonica ne ha fatta di strada, il suo insegnamento si è allargato anche nelle Scuole Medie ad indirizzo musicale e nei Licei musicali, i concertisti hanno invaso sempre più Teatri e Sale da concerto. Cosa pensi si possa fare o si possa fare di più per rendere ancora più grande il movimento fisarmonicistico?

La Fisarmonica è uno strumento giovane non troppo conosciuto, se non come strumento popolare, e dalle potenzialità enormi. Secondo il mio modesto parere, ognuno di noi nel suo piccolo dovrebbe essere promotore di questo fantastico strumento, così che tutti ne riescano ad apprezzare fino in fondo le qualità.

5. Cosa immagini o speri per il futuro della Musica in Italia e nel Mondo?

Purtroppo stiamo vivendo un momento storico non troppo favorevole, la cultura e la musica in particolare, sono le prime a pagarne le spese. La mia speranza è che in un futuro non troppo lontano una migliore qualità della vita permetterà una maggiore crescita delle iniziative culturali.

6. Qual è il tuo sogno musicale?

Poter suonare in importanti sale da concerto e teatri sarebbe un sogno, chiunque intraprende questo percorso lo vorrebbe! Allo stesso tempo, però, sento di avere la vocazione dell'insegnamento, mi piacerebbe poter trasmettere ai miei allievi la passione che ho per questo strumento.

7. Secondo te cosa devono aspettarsi le persone che verranno a comporre il pubblico musicale in questo atteso evento di venerdì 22 e sabato 23 settembre chiamato "Premio delle arti di Fisarmonica" del Conservatorio di musica "L. D'Annunzio" di Pescara?

Sicuramente una schiera di ottimi musicisti pronti ad esaltare e a far conoscere le qualità di questo strumento al pubblico presente.

8. Grazie della tua disponibilità Eugenio, ti lasciamo al tuo studio quotidiano. In bocca al lupo e mi raccomando facci sognare!

Crepi!

Al Premio Eugenio ci farà ascoltare:

PROVA PRELIMINARE

“Sonata in Fa minore”, K 69 di Domenico Scarlatti

“Adagio” dalla “Sonata n° 1” di Felix Mendelssohn

“Imitation to D.Shostakovitch” di Volodymyr Runchak

“Capriccio n° 1” di Viatcheslav Semionov

“The Flight Beyond the time” di Petri Makkonen

PROVA FINALE

“Preludio e Fuga in Si bemolle minore”, BWV 867 di Johann Sebastian Bach

“Sonata n° 4” di Anatoly Kusyakov

“Passing II-III” di Martin Lohse

“Procession of the Nobles” di Nikolaj Rimsky-Korsakov/Yuri Shishkin

Buon ascolto!!!

0.0
Ultima Modifica: -/-
Articoli Correlati: Salvatore Vitale al Premio delle Arti di Fisarmonica del Conservatorio di Pescara. Carlo Sampaolesi al Premio delle Arti di Fisarmonica del Conservatorio di Pescara. Matteo Petronio al Premio delle Arti di Fisarmonica del Conservatorio di Pescara. Mirko Iannucci al Premio delle Arti di Fisarmonica del Conservatorio di Pescara. Davide Di Filippo al Premio delle Arti di Fisarmonica del Conservatorio di Pescara. Arianna Di Pasquale al Premio delle Arti di Fisarmonica del Conservatorio di Pescara. Nicola Di Biase al Premio delle Arti di Fisarmonica del Conservatorio di Pescara. Fausto Credidio al Premio delle Arti di Fisarmonica del Conservatorio di Pescara. Paolo Corda al Premio delle Arti di Fisarmonica del Conservatorio di Pescara. Mario Romeo al Premio delle Arti di Fisarmonica del Conservatorio di Pescara.
fisarmonica Conservatorio Premio delle Arti

Nessun Commento...

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Effettua il login oppure Registrati.